martedì 25 ottobre 2016

Bandelas o Candelas?



Bandelas o Candelas?




I sette (7) seggi di Aprile, stanno a 40 consiglieri come l’unico (1) eletto ad Ottobre sta ai 14?


Strana proporzione, a soli 6 mesi i conti non tornano, e neppure la rotta e l’appartenenza.


Nell’ Aprile scorso, “Siamo al 18%” urlavano alcuni commentatori su FB, inneggiando al trionfalismo,  per l’elezione del primo Consiglio Metropolitano di Cagliari, peraltro illegittimo e, al grande successo del PS d’Az. 


Modificata la norma con LR. n. 7/2016, per riportarla nei ranghi delle disposizioni della Delrio, la composizione è definitivamente divenuta di 14 membri, stabiliti in ordine all’ampiezza demografica Cagliaritana.


Dai 7 membri eletti allora: Francesco Magi, Ferdinando Secchi, Dino Cocco, Giovanni Nappi, Gennaro Fuoco, Pierluigi Mannino, Alessio Mereu; domenica scorsa, l’alleanza del PS d’Az con i Rossomori nella lista “Bandelas”, ha eletto un unico e solitario rappresentante, il signor Antonio Lobina noto Tonino del 1959.


Non avendo presente la sua figura, tra i Sardisti che conosco, e neppure tra gli amici dei Rossomori, incuriosito, sono andato a cercare in rete la sua posizione politica, per comprendere le sue attività e iniziative sardiste.


Sorpresa!

Salvo smentite o casi di omonimia, sempre possibili anche se la data di nascita del politico trovato in rete, è la stessa del candidato capolista, possiamo quasi certamente affermare che la lista “Bandelas” con i voti dei consiglieri comunali Sardisti, dei Rossomori e civici, elegge l’attuale capogruppo di Forza Italia in seno al consiglio Comunale di Quartu S. Elena.


"Bandelas, era il glorioso nome di una mozione presentata in seno ai lavori congressuali del Partito, diversi anni fa, oltre chè una bellissima canzone di Piero Marras.


Piange il cuore, costatare che gli impetuosi sventolii, di Bertoliana memoria, con i nostri nobili valori ideali, da rendere coerenti con le azioni amministrative in seno agli Enti Locali, siano stati delegati per i prossimi 5 anni ai Metropolitani Forzisti.

Nessun commento:

Posta un commento