mercoledì 13 luglio 2016

Interrogazione Carta Angelo, sul Piano di Ricomposizione Fondiaria nell’agro dei Comuni di Mogoro, Uras e Masullas.

Sono stato recentemente interessato, da alcuni cittadini Mogoresi, a svolgere una iniziativa ricognitiva e conoscitiva nei confronti del Consorzio di Bonifica di Oristano, per conoscere nel merito, quale fosse lo stato di attuazione del Piano di Ricomposizione Fondiaria conclusosi nei primi anni 2000, nell’agro dei Comuni di Mogoro, Uras e Masullas.

In tal senso, ho trasmesso al CBO la nota che segue:

 Ufficio Protocollo e PEC  protocollo.cbo@pec.it
 Direzione Generale   cbo.oristano@tiscali.it
Direzione settore Agrario  agrario@bonificaoristanese.it,
OGGETTOPiano di Ricomposizione Fondiaria nell’agro dei Comuni di Mogoro, Uras e Masullas – ex FEOGA – MISURA 7.3  Riordino Fondiario – POP 1994/99 – Richiesta notizie e relazione sullo stato di attuazione.
Il sottoscritto Pia  Giovanni,  nato  ad  Oristano  il  15.07.1955  e  residente  in  Mogoro  -  09095 (OR)  -  via  Amsicora 14/A, nella sua qualità di ex sindaco e di consigliere comunale in carica, presso il Comune di Mogoro (OR)  pec:  giovanni.pia@postecert.it;
 Premesso che;
Continuano a rivolgersi al sottoscritto, dei cittadini interessati alla definizione dei titoli di proprietà dei terreni ricompresi nel riordino fondiario denominato: Piano di Ricomposizione Fondiaria nell’agro dei Comuni di Mogoro, Uras e Masullas – ex FEOGA – MISURA 7.3  Riordino Fondiario – POP 1994/99;
Rammentato, che è stato effettuato il deposito del predetto Piano presso la segreteria del Comune di Mogoro per complessivi novanta giorni consecutivi nel periodo Dicembre 2013 – Febbraio 2014, insieme all’affissione presso l’albo Pretorio dei Comuni di Uras e Masullas di un avviso di adozione e  pubblicazione del Piano di Riordino Fondiario in questione;
Da notizie apprese, la procedura del Regio Decreto 13 febbraio 1933, n. 215, parrebbe ancora distante dall’essere conclusa, in quanto, non è stato ancora emesso il Decreto finale da parte dell’Assessorato dell’Agricoltura e Riforma Agro-Pastorale di autorizzazione alla voltura, sulla base delle nuove risultanze e conseguenti ri-attribuzioni delle proprietà;
Considerato che tale perdurante situazione, determina non poche problematiche di ordine pratico;
Ciò premesso;
Si chiede, agli uffici in indirizzo, di poter disporre con ogni consentita sollecitudine, di una relazione descrittiva di dettaglio, contenente i dati cronologici relativi allo stato di attuazione dell’intervento in parola.
Si chiede altresì, particolare attenzione agli aspetti legislativi, normativi e procedurali seguiti, e quale sia di fatto, la situazione alla data odierna, ovvero, i provvedimenti necessari o ancora attesi e gli organi che devono eventualmente assumerli per il completamento della pratica in oggetto.
Nel porgere distinti saluti, si rimane a disposizione per ogni eventuale chiarimento.
In fede, Firmato: Giovanni Pia  -  Mogoro, 22 Giugno 2016  

Non ricevendo notizie, nei primi giorni di luglio, ho interloquito telefonicamente con gli uffici del CBO e con il Commissario, spiegandone le ragioni e sollecitando la trasmissione dei dati richiesti.
 
Il CBO, dapprima, via email, in data 7 luglio 2016, mi ha trasmesso una breve nota con allegato uno specchietto di sintesi sui 4 interventi avviati e non ancora conclusi sul territorio provinciale di Oristano.
Eccola: 
Come da Sua richiesta Le inviamo uno specchietto riepilogativo relativo alle attività di completamento dei riordini fondiari  ( Dec.Ass. 1831/dec/125/del 27/12/2012).
Altre notizie riguardanti tali riordini le può recepire all'interno delle relazioni allegate ai progetti di completamento che trova nei link di consultazione indicati in tabella.
Buona giornata  Ufficio Riordino
E successivamente, sempre via email, in data 08 luglio 2016, una integrazione a firma del Dott. Meloni, eccola.
 
Buongiorno,
in riscontro alla sua e ad integrazione di quanto già comunicatoLe dal Dott. Maurizio Scanu e dall’Ing, Andrea Abis, le comunico quanto segue.
R.F. del III° Distretto di Terralba Zona Mogoro (FEOGA)
Con D.C. n°88/2013 del 29 novembre 2013 il Piano di ricomposizione fondiaria è stato adottato e ne è stata disposta la pubblicazione nelle forme di legge presso l’albo pretorio del Comune di Mogoro (quello maggiormente interessato). Avvisi dell’avvenuta pubblicazione sono stati affissi presso i Comuni di Uras e Masullas, presso due quotidiani di cui uno a tiratura nazionale e sui siti internet del Consorzio, dei Comuni sopra citati e dell’Assessorato dell’Agricoltura e R.A.P..
Con D.C. n°28/2014 del 27 febbraio 2014, il termine della pubblicazione è stato prorogato al 9 aprile 2014 per rilevati ritardi, rispetto alle disposizione di legge, della notifica ad alcuni soggetti interessati dell’avvenuto deposito e del diritto di reclamo.
In data 31 luglio 2014 con nota n°939/GAB, l’Assessore dell’Agricoltura Elisabetta Falchi ha invitato il Comune di Mogoro a trasmettere all’Assessorato i reclami proposti avverso il piano, perché potessero essere messi a disposizione della Commissione di tecnici e giurisperiti ex art.28, co.1, R.D. 215/1933, la cui nomina è avvenuta con Decreto n°1150/DecA/30 del 9 settembre 2014.
La suddetta Commissione ha iniziato l’esame dei reclami il 20 ottobre 2014, data della prima riunione tenutasi presso gli uffici del Consorzio di Bonifica. Questo, per tutto il periodo di lavoro della Commissione e su richiesta di questa, ha fornito la necessaria collaborazione nelle persone dei tecnici e funzionari consortili, materiali redattori del Piano.
La Commissione ha esaminato i reclami avverso il Piano e del loro esito dovrà essere data comunicazione agli interessati, a cura dell’Assessorato.
A questo punto, l’iter approvativo prevede che si esprima in merito l’Avvocatura distrettuale dello Stato di Cagliari, il cui parere è propedeutico all’approvazione del riordino fondiario con decreto dell’Assessore dell’Agricoltura.
Detto passaggio risulta oggi però, di difficile immediata attuazione per la pronuncia della stessa Avvocatura distrettuale dello Stato di Cagliari relativamente al Riordino Fondiario di Zeddiani di cui si da notizia di seguito e al quale si rimanda.
Questa, con nota n.34224 del 16.10.2016, si è espressa in merito al Riordino di Zeddiani rilevando la sussistenza di elementi ostativi all’approvazione del Piano. In particolare non risulterebbe provato che il Piano fosse in corso alla data di entrata in vigore legge regionale 23 maggio 2008, n.6 (Legge-quadro in materia di consorzi di bonifica) e pertanto, non fosse possibile applicare quanto previsto dall’art.17 comma 6 della legge regionale 30 giugno 2011, n. 12 in derogare alle disposizioni di cui all'articolo 4 della stessa legge regionale n.6/2008. Il Piano doveva quindi essere preventivamente autorizzato dall’Assessorato ovvero inserito nel Piano regionale di bonifica e di riordino fondiario.
Con l’Assessorato regionale dell’Agricoltura si stanno valutando le iniziative da avviare per rimuovere i suddetti elementi ostativi. Cordiali saluti. Dott. Serafino A. Meloni

A seguito dei dati ricevuti, nel prendere atto di quanto trasmessomi dal CBO, ho interessato dell'argomento l'Onorevole Angelo Carta, consigliere regionale del Gruppo del Partito Sardo d'Azione, con il quale abbiamo predisposto una specifica interrogazione, con richiesta di risposta scritta, al Presidente Pigliaru ed all'Assessore all'Agricoltura Falchi, al fine di conoscere:

1) quali siano i motivi procedurali e/o tecnici, che stanno bloccando gli interventi nei territori di Mogoro, Uras e Masullas, e quali azioni reali si intendono intraprendere per accelerarne l’iter e pervenire alla firma del Decreto del competente Assessore, relativo all’autorizzazione delle volture catastali, necessarie alla ridefinizione delle proprietà in capo agli aventi diritto; 

2) quali altre azioni e iniziative ritengono di dover adottare, ed in quali termini temporali, al fine di pervenire quanto prima alla definizione della ricomposizione e riordino fondiario dei territori interessati per restituire la certezza del diritto ai proprietari dei terreni. 
 
L'interrogazione è stata depositata nella mattinata di oggi 13 Luglio 2016, ed è in corso di registrazione. 
Eccola:
 

Appena si riceverà riscontro, renderemo pubblica la risposta.

Nessun commento:

Posta un commento