lunedì 19 novembre 2012

Cdm: impugna la LR 17/2012

Regioni: Cdm impugna 4 leggi di Sardegna, Toscana, Bolzano e Puglia

(ASCA) - Roma, 16 nov - Il Consiglio dei ministri, riunitosi oggi a Palazzo Chigi, ha esaminato, su proposta del ministro per gli Affari regionali, il turismo e lo sport, Piero Gnudi, sette leggi regionali e, nell'ambito di tali leggi il Consiglio ha deliberato l'impugnativa, dinanzi alla Corte Costituzionale, di quattro leggi. Si tratta della legge Regione Sardegna n. 17 del 13/09/2012 ''Finanziamento agli enti locali per il funzionamento dei Centri servizi per il lavoro (CSL), dei Centri servizi inserimento lavorativo (CESIL) e delle Agenzie di sviluppo locale e disposizioni varie'' in quanto contenente disposizioni in materia di personale pubblico che contrastano con gli artt. 3, 51, 97 e 117, terzo comma, della Costituzione; legge Regione Toscana n. 52 del 28/09/2012 ''Disposizioni urgenti in materia di commercio per l'attuazione del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 e del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1. Modifiche alla l.r. 28/2005 e alla l.r. 1/2005'' in quanto contenente disposizioni in materia di accesso al mercato di nuovi operatori commerciali che contrastano con l'art. 117, secondo comma, lett. e), della Costituzione; legge della Provincia di Bolzano n. 15 del 20/09/2012 ''Istituzione del repertorio toponomastico provinciale e della consulta cartografica provinciale'' in quanto contenente disposizioni in materia di toponomastica in contrasto con norme internazionali e, quindi, con l'art. 117, primo comma, della Costituzione e con diversi articoli dello Statuto speciale della Regione trentino Alto Adige; legge Regione Puglia n. 25 del 24/09/2012 ''Regolazione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili'' in quanto contenente disposizioni in materia di autorizzazione all'installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili che contrastano con l'art. 117, secondo comma, lett. e), e terzo comma, della Costituzione.

Nessun commento:

Posta un commento